Un complesso agricolo con il suo mulino che stanno tornando a vivere all'insegna

di sostenibilità e risparmio energetico.

Splendide residenze ecosostenibili tra spazi incontaminati, boschi e terra agricola, ma a un passo da ogni comodità.

RESTAURO E SOSTENIBILITA'

Il Progetto di restauro e riqualificazione di Borgo Cornalese

a cura degli architetti A. Doleatto - D. Fabbris - M. Pagella (www.fdp-architetti.it)
su incarico all'immobiliare Cornalese SpA
_____

Borgo Cornalese è inserito in una cornice ambientale unica in Italia. Boschi e campi agricoli di proprietà della famiglia de Maistre lo circondano interamente per numerosi chilometri. Non ci sono elementi di disturbo quali piloni della luce, fabbriche o altre costruzioni: a meno di tre chilometri di distanza inizia il Parco del Po Torinese. Il contatto con la natura e l’aria pulita sono garantiti tutto l’anno!

 

Le corti agricole verranno convertite ad uso residenziale per un totale di circa 90 unità immobiliari di varie misure con giardino, aree verdi e campi sportivi. 

 

Le unità immobiliari che nasceranno verranno poste in parte in vendita e in parte in affitto. Il nuovo Borgo sarà inoltre raggiunto dai principali servizi in seguito alle opere di urbanizzazione che sono già cominciate: rete fognaria, acquedotto, rete telefonica ed internet ad alta velocità.

Inquadramento territoriale e strategico

_____

Il Borgo propriamente detto è – nel suo insieme – composto, oltre che dalle cascine e dal Mulino oggetto dell’intervento, anche dalla Villa settecentesca con annesso parco di proprietà dei Conti de Maistre e dalla Chiesa ottocentesca dedicata alla Madonna dei Dolori che rendono il contesto architettonico un unicum di straordinaria magia. L’intera area componente il Borgo si trova immersa in un contesto naturale pressoché integro sia nel paesaggio che nelle infrastrutture, nonostante il complesso sia lambito ad Est da due grandi strade ad alta percorrenza, la Strada Provinciale 393 (Torino – Carmagnola) e l’autostrada A6 (Torino – Savona). Già nel percorso di avvicinamento al Borgo sono visibili, sia in estate che in inverno, alberi monumentali ad alto fusto di particolare pregio, oltre che un’impareggiabile vista sulla catena delle Alpi occidentali, sul cui sfondo campeggia la cima del Monviso.

IL PROGETTO

Il progetto prevede il Recupero, il Restauro e la Valorizzazione del complesso di cascine di Borgo Cornalese e del Mulino per l’insediamento di circa n. 90 unità abitative e relative infrastrutture, oltre ad attività ricettive con annessi servizi e la rivitalizzazione del complesso rurale, oggi in abbandono.

L’intervento infatti, sia per l’impatto sul territorio comunale che per qualità delle strutture architettoniche sulle quali si andrà ad operare, merita il massimo sforzo progettuale sia a scala urbanistica che a scala architettonica.

Gli interventi previsti in progetto

_____

Il recupero di Borgo Cornalese si configura come un vero e proprio intervento di valorizzazione del patrimonio esistente, volto alla salvaguardia del paesaggio e delle architetture rurali attraverso i nuovi indirizzi di una pianificazione strategica del territorio che ha come obiettivi la riduzione del consumo del suolo e una contrazione della cementificazione incontrollata.

L’intervento prevede il recupero delle due Cascine A e B con destinazione d’uso finalizzata alla residenza attraverso l’applicazione della L.R. 9/2003 – Norme per il recupero funzionale dei rustici - che ammette il recupero dei rustici a condizione che la somma delle superfici dedicate alla residenza sommate alle superfici dei rustici risulti minore/uguale al 40% del lotto (art.3 comma 7).

Verificata la conformità alla legge, il progetto ha voluto tenere in considerazione tutti gli elementi architettonici di pregio e gli elementi tipologici caratterizzanti sia gli edifici che il contesto, realizzando delle unità abitative del tutto calate nel contesto storicizzato, sebbene dotate dei moderni standard edilizi.

Va precisato che la realizzazione delle unità abitative è stata calata all’interno dei corpi di fabbrica esistenti ed individuabili dalle diverse caratteristiche tipologiche ed architettoniche; la filosofia dell’intervento progettuale infatti, ha tenuto conto delle specificità di ciascun corpo di fabbrica e in particolare si è tentato di salvaguardare: muri perimetrali, volte, vani scala, particolari costruttivi, tipologie architettoniche, solai lignei, tracce storiche.

Lo stesso ragionamento di salvaguardia e valorizzazione dell’esistente sottende al progetto del Mulino – elemento essenziale per la rifunzionalizzazione del Borgo -, che diventerà in parte ecomuseo, in parte ricettivo con annessa ristorazione e in parte produttivo, riattivando l’antica e originaria funzione di macinazione del grano.

 

Il contesto ambientale e le infrastrutture

_____

Il paesaggio che circonda Borgo Cornalese è caratterizzato da un primo piano dato dai campi coltivati, da un secondo piano dato dalle piante ad alto fusto che rappresentano il parco della Villa De Maistre e dal fondale delle montagne tre le quali campeggia il Monviso.

Questo è il contesto ambientale che intendiamo proteggere e far dialogare in modo rispettoso con la valorizzazione e conservazione delle Cascine e del Mulino, consapevoli che le nuove linee programmatiche della pianificazione territoriale prestano attenzione crescente verso studi che hanno come obiettivo la tutela e la valorizzazione degli aspetti scenico-percettivi del paesaggio.

Il Comune di Villastellone è dotato di una pista ciclabile che, dal centro, arriva fino al Centro Sportivo Comunale Villasport (con ingresso da Corso Savona); la realizzazione di una “pista” segnalata e illuminata intorno al perimetro di Borgo Cornalese, consentirebbe al turismo su due ruote di partire da Villastellone e compiere un magnifico giro turistico tra i campi e le bellezze paesaggistiche, arrivando fino al Mulino e oltre, percorrendo poi strade bianche molto tranquille.

Per consentire di ampliare e collegare queste realtà, la proprietà Borgo Cornalese concorderà con l’Amministrazione Comunale la disponibilità di cedere parte di percorsi interni ed esterni al PREC ad uso di nuove piste ciclabili.

PISTE CICLABILI

Attrezzature sportive e verde private

_____

Trattandosi di un intervento di discrete dimensioni, è stato ritenuto qualificante ed attrattivo realizzare delle attrezzature sportive ad uso dei residenti. Oltre ai circa 90 appartamenti distribuiti tra le due Corti, la Corte A – che è direttamente a contatto con l’area verde orientata ad Ovest su cui verranno realizzare le attrezzature –il progetto ha destinato una superficie consistente per ricevere spogliatoi e aree a servizi delle attrezzature sportive, come se fosse una vera Club House. L’area a verde – che avrà come elemento caratterizzante il grande Quercus intorno al quale verrà destinata un’area di rispetto - verranno realizzati:

- due campi da tennis regolamentari, predisposti per la copertura pressostatica

- una piscina con spazio circostante per sdraio e svago

Orti privati

_____

Oltre alle attrezzature sportive, al fondo della stessa area è stata ricavata una superficie da destinare ad orti privati; ciascun proprietario di Corte A potrà così dedicarsi alla coltivazione di piccoli ortaggi in zone già predisposte e delimitate. In Corte B gli orti verranno realizzati in una zona delimitata a Nord della grande area a parcheggio.

LAVORI NELLA CORTE A

_____

Il recupero delle antiche residenze unitamente al recupero previsto ai sensi della L.R. n.9/2003 consentiranno di realizzare 43 unità abitative.

 

Tutti gli interventi di recupero sono stati studiati al fine di non modificare nella sostanza i volumi esistenti, ma di mantenere le sagome e le loro peculiarità. Gli unici elementi architettonici sono volumi tecnici inseriti in zone poco visibili. Si è deciso di realizzare questi corpi “esterni” al fine di salvaguardare al meglio gli orizzontamenti esistenti, nello spirito del Restauro.

Si è dato il massimo risalto alle caratteristiche di ogni singolo corpo di fabbrica, sia come facciata sia come interni, senza mai snaturarli, ma, ove possibile, cercando di ricostruirne o, almeno, evidenziando quella che avrebbe dovuto essere l’immagine originaria, secondo una ricostruzione filologica.

Nella progettazione delle unità abitative le problematiche più rilevanti hanno riguardato il rispetto del rapporto aero-illuminante che, in alcuni casi, quali in particolare la Fortezza e alcuni altri casi puntuali, sono stati risolti a volte “forzando” elementi di memoria storica caratterizzanti, a volte introducendo degli elementi dichiaratamente moderni.

Tutte le unità immobiliari sono state dotate di uno spazio a verde privato e di garage interrati le cui dimensioni consentono il rimessaggio di una/due vetture.

Nel ridisegno della corte interna, oltre ai giardini privati, è stata realizzata una zona centrale a verde, separata dai giardini privati da una viabilità interna ad uso esclusivo dei mezzi di soccorso quali le ambulanze. La zona centrale sarà caratterizzata da un camminamento coperto che è stato ispirato dal camminamento presente nella villa del Conte De Maistre; il camminamento consente un’uscita protetta dalle torrette ascensore/scale che collegano il piano garage interrato, con il piano dei giardini.

 

LAVORI NELLA CORTE B

_____

Il recupero delle antiche residenze unitamente al recupero previsto ai sensi della L.R. n.9/2003 consentiranno di realizzare 47 unità abitative

 

Tutte le unità abitative saranno adeguate alle vigenti normative edilizie.

Come per Corte A, anche in questo caso gli interventi di recupero non modificheranno nella sostanza i volumi esistenti. Nella progettazione delle unità abitative le problematiche più rilevanti hanno riguardato il rispetto del rapporto aero-illuminante che, nel caso del Castello, sono stati risolti a volte recuperando i caratteri tipizzanti di memoria storica.

Come per corte A, si è pensato ad un progetto unitario mantenendo la diversità di ogni singolo edificio. In questa corte non si è reso necessaria l’aggiunta di vani tecnici per salvaguardare gli elementi architettonici di pregio.

Tutte le unità immobiliari sono state dotate di uno spazio a verde privato e di garage interrati le cui dimensioni consentono il rimessaggio di due vetture.

La corte interna verrà liberata dai bassi fabbricati e dalle tettoie, anche qui verranno realizzati dei giardini di pertinenza delle unità abitative, separati solo da siepi senza muretti, del verde condominiale con dei camminamenti coperti che consentiranno percorsi pedonali asciutti, dall’uscita dei garages agli edifici. Anche questi ripercorrono stilisticamente il camminamento della villa dei Conti de Maistre.

 

FOTOINSERIMENTI

E' stato realizzato un plastico che rappresenta ciò che sarà Borgo Cornalese. 

Queste fotografie ci portano nel futuro.

RICHIESTA INFORMAZIONI

_____

Immobiliare Cornalese Srl

Ludovico de Maistre

+39 338 8828090

info@borgocornalese.it

Latitude 44.92333

longitude 7.74298

 

In auto: 23 Km dal centro di Torino. Autostrada Torino-Savona con uscita a Villastellone o a Carmagnola. (20/25 minutes)

 

In Treno: 23 minuti con treni diretti ogni 30 minuti circa da Torino Porta Susa. Fermata Villastellone. Da Porta Nuova è necessario cambiare treno a Torino Lingotto.

Borgo Cornalese, 10029 Villastellone (To)

info@borgocornalese.it

Newsletter

  • Facebook Riflessione
  • YouTube Riflessione
  • Instagram Riflessione
  • Google + riflessione
Mostra altro

Location per film a Torino

Location vicino a Torino

Location per servizi foto e video Torino

Location eventi Torino

Location in affitto a Torino

Location matrimoni Torino

Movie location Italy

Photo shooting location near Turin

Video location Torino

Event venue in Piedmont

Best location in Italy

Wedding Location Italy

Casa campagna vicino Torino

Borgo Cornalese

Villa de Maistre

Mulino Borgo Cornalese

Villa storica Torino

Casa campagna in affitto Torino

Country House in Italy

Borgo Cornalese

Villa de Maistre

Mill Borgo Cornalese

Historic House for sale in Italy

Historic villa for rent in Italy

Xavier de Maistre incisioni acqueforti

Negozio Maison de Maistre

Illustrazioni Magali de Maistre

Villa in vendita in Italia

Villa fin affitto vicino a Torino

Ludovico de Maistre

Xavier de Maistrea

Shop Maison de Maistre

Illustrations Magali de Maistre

Villa for sale in Italy

Villa for rent and sale near Turin

Ludovico de Maistre